Il Sistema Nervoso

Il sistema nervoso include tutto il tessuto nervoso di un organismo ed ha un’organizzazione ben precisa e complessa dove ogni struttura ha la sua funzione e il suo perché.
In generale possiamo descrivere il sistema nervoso come quella parte dell’organismo deputata al pensiero, alla volontà, alle emozioni e alla regolazione delle funzioni vitali. Esso è costituito da un numero di neuroni che è maggiore del numero delle stelle nella nostra galassia (circa 10-100 miliardi di cellule).

Esso è suddiviso in due parti:

SNC – Sistema Nervoso Centrale

SNP - Sistema Nervoso Periferico

 

SNC

Il SNC è una struttura bilaterale, ed essenzialmente simmetrica, formata da sette parti principali: il midollo spinale, il bulbo, il ponte, il cervelletto, il mesencefalo e gli emisferi cerebrali.

 

 

 Midollo spinale - rappresenta la parte più caudale del Sistema nervoso centrale, riceve ed analizza le informazioni sensitive provenienti dalla cute, dalle articolazioni e dai muscoli degli arti e del tronco e controlla i movimenti della muscolatura volontaria

Bulbo - esso sta direttamente  sopra al midollo spinale e comprende numerosi centri responsabili di alcune funzioni viscerali di importanza vitale come la digestione, il respiro e il controllo del ritmo cardiaco.

Ponte - è situato cranialmente rispetto al bulbo e trasporta informazioni relative al movimento che provengono dagli emisferi cerebrali e sono destinate al cervelletto.

Cervelletto - modula la forza e l’ampiezza dei movimenti ed è implicato nell’apprendimento dei programmi dell’abilità motoria.

Mesencefalo - controlla molte informazioni sensitive e motorie, ivi compresi i movimenti oculari e la coordinazione dei riflessi visivi e uditivi.

Diencefalo - contiene due diverse strutture: la prima, il talamo che compie un’analisi preliminare sulla maggior parte delle informazioni che arrivano alla corteccia cerebrale e provengono dal resto del SNC. La seconda, l’ipotalamo regola le funzioni del sistema nervoso autonomo, del sistema endocrino e le funzioni viscerali.

Emisferi cerebrali – processa il pensiero e le funzioni intellettive, conserva la memoria, controlla il movimento del corpo. Comprendono uno strato esterno fortemente convoluto che costituisce la corteccia cerebrale e tre strutture localizzate in profondità e che sono: i nuclei della base, l’ippocampo e il nucleo dell’amigdala. I nuclei della base prendono parte alla regolazione delle prestazioni motorie; l’ippocampo è in rapporto con alcuni aspetti della conservazione delle tracce mnemoniche, mentre il nucleo dell’amigdala è deputato a coordinare le risposte endocrine e del sistema nervoso autonomo in rapporto agli stati emotivi. La corteccia cerebrale è suddivisa in quattro lobi: frontale, parietale, temporale ed occipitale.

 

Le aree della corteccia cerebrale

 

 

SNP

Il SNC elabora un flusso continuo di informazioni inerenti l’ambiente in cui l’organismo vive, sia quello esterno al corpo sia quello interno ad esso. Tutte queste informazioni vengono fornite dal sistema nervoso periferico, che, sebbene anatomicamente distinto dal sistema nervoso centrale, è ad esso funzionalmente interconnesso.

Il sistema nervoso periferico viene suddiviso in una sezione somatica ed una sezione vegetativa (o autonoma).

La sezione somatica comprende, fra l’altro, i neuroni sensitivi che innervano la cute, i muscoli e le articolazioni.

La sezione vegetativa o autonoma del SNP media le sensazioni viscerali ed il controllo motorio dei visceri, dei muscoli lisci e delle ghiandole esocrine. Essa è costituita dai sistemi simpatico, parasimpatico ed enterico. Il sistema simpatico prende parte alla risposta del corpo allo stress, mentre quello parasimpatico agisce per conservare le risorse corporee e mantenere l’omeostasi. Il sistema enterico controlla lo stato funzionale della muscolatura liscia dei visceri.

 

 

Fonti bibliografiche:

E. R. Kandel, Principi di Neuroscienze, terza edizione. Casa Editrice Ambrosiana.


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>